%%post_title%%
L’allontanamento dei volatili è un insieme di operazioni ed interventi volti a scacciare gli stormi di uccelli infestanti da edifici ed abitazioni. Gli uccelli infestanti possono rappresentare un serio problema per la salute dell’uomo in quanto si tratta di animali portatori di virus e malattie. Capita spesso di avvistare dei gabbiani o dei piccioni sui balconi o sui terrazzi delle case. Sottovalutare la loro presenza significa andare incontro al rischio di infestazione. Non bisogna perdere tempo optando per i migliori metodi di allontanamento volatili infestanti al fine di tutelare le aree esterne adiacenti alla casa o all’edificio.

Allontanamento Volatili in Italia – Perché è Fondamentale?

L’allontanamento volatili prevede una serie di tecniche di pest control che vengono messe in atto da un’azienda professionale. I tecnici specializzati sono costantemente aggiornati sull’utilizzo di strumentazioni all’avanguardia che permettono di mantenere alla larga gli uccelli infestanti senza arrecare loro alcun danno. Grazie ai sistemi innovativi garantiti da un servizio professionale è possibile mantenere in sicurezza le aree infestate, debellare la presenza degli animali infestanti ed evitare il rischio di una futura invasione. Occorre infatti considerare che quando i piccioni prendono di mira una determinata zona, difficilmente si allontanano e possono rimanerci per lungo tempo. Inoltre si riproducono molto velocemente dando vita ad un’invasione di grave entità nel giro di pochi mesi. Si tratta di specie pericolose per la salute dell’uomo e degli animali domestici in quanto sono portatrici di virus e malattiePiccioni e gabbiani sono soliti invadere i tetti delle case, i balconi o i terrazzi ma si possono anche trovare sui cornicioni degli edifici dove formano i nidi. Per allontanare volatili però, bisogna prima conoscere le specie infestanti considerate nell’intervento.

Specie di Volatili Infestanti Presenti in Italia

In Europa le specie maggiormente coinvolte sono quelle con le seguenti caratteristiche comportamentali ed ecologiche:
  • una dieta ad ampio spettro;
  • frequenza di habitat modificati dall’uomo;
  • tendenze alimentari opportunistiche;
  • foraggiamento in stormi;
  • tolleranti nei contatti con l’uomo.
Le principali specie che si possono così individuare sono:
  • il colombo di città (Columba livia)
  • lo storno comune (Sturnus vulgaris)
  • il passero (Passer domesticus)
Comunque molte altre sono le specie che rientrano nei requisiti sopra citati e queste possono differire da un luogo all’altro. In Gran Bretagna, ad esempio, il pettirosso (Erithacus rubecula) può causare particolari problemi perché un singolo individuo può sopravvivere in un deposito alimentare per molto tempo, inoltre i piccoli uccelli risultano spesso simpatici ai lavoratori che procurano loro ancor più nutrimento. Il problema è amplificato dal fatto che il pettirosso è specie protetta dalla legislazione inglese per la fauna selvatica ed è quindi necessaria una speciale licenza per cacciarli e rimuoverli (lo stesso avviene in Italia con tutte le specie selvatiche a norma della legge 157/92, ndt). Affidarsi ad un’azienda specializzata significa avvalersi di soluzioni su misura, utilizzando tecniche moderne ed efficaci per allontanare gli uccelli infestanti di varie specie come gabbiani, passeri, piccioni, corvi e stormi. In questo modo si manterranno in sicurezza le aree urbane, inclusi edifici antichi e monumenti. Basta guardarsi intorno per notare che negli ultimi anni la presenza di questi uccelli è in netto aumento nei territori urbani in quanto sono ormai abituati a convivere con l’uomo. A tal proposito se si avvistano uno o più esemplari sul balcone, sul tetto o sul terrazzo del proprio edificio è bene intervenire immediatamente rivolgendosi ad una ditta specializzata nell’allontanamento volativi. I rischi che possono insorgere dall’infestazione di volatili sono molteplici a causa degli acari, pulci, zecche e parassiti che vengono attirati da questi uccelli i quali rilasciano gli escrementi sulle zone invase. Di conseguenza si va incontro ad un basso livello igienico-sanitario con il pericolo di sviluppare malattie ed infezioni che colpiscono l’uomo e gli animali domestici. L’azienda professionale che si occupa dell’allontanamento volatili è pronta ad offrire interventi mirati su misura in modo tale da soddisfare anche le esigenze più difficili.

Quali Sono i Migliori Metodi per Scacciare i Volatili?

L’allontanamento volatili presso giardini, terrazzi, balconi, edifici o aree verdi può essere svolto in diverse modalità. In seguito ad un attento sopralluogo, il team di professionisti stabilirà l’entità dell’infestazione e il metodo serio per allontanare i piccioni definitivamente, garantendo risultati eccellenti senza alcun rischio di ferire gli animali.
  • Protezione volatili: Perché è illegale uccidere i piccioni?
In base alle normative vigenti, infatti, non è possibile nuocere in alcun modo agli uccelli, pertanto sono da evitare tutti i metodi rischiosi che potrebbero causarne la morte tra cui ad esempio i trattamenti fai da te. Quest’ultimi, oltre ad essere pericolosi e nocivi per la salute dell’uomo, difficilmente possono garantire i risultati sperati.
Ed ecco che ci si ritroverebbe ad aver speso inutilmente grosse somme di denaro ed energie, senza ottenere gli effetti desiderati… quindi cosa aspetti? Allontana volatili in sicurezza!

Sistemi Innovativi di Allontanamento dei Volatili

Grazie ai sistemi moderni utilizzati da un’azienda qualificata, i volatili infestanti possono essere allontanati o dissuasi da un territorio specifico con soluzioni differenti. Le principali sono:
  • Installazione di dissuasori elettrici
  • Installazione dissuasori meccanici
  • Allontanamento attraverso i dissuasori acustici.
  • Installazione di una rete elettrificata.
  • Interventi di allontanamento mediante dissuasori naturali (in questo caso si ricorre generalmente ai falchi i quali mettono in fuga gli uccelli infestanti).
I luoghi maggiormente presi di mira dagli uccelli volatili dove sono soliti nidificare, in particolare i piccioni, sono proprio i balconi delle case oppure i tetti di monumenti ed edifici. Nelle città dove la presenza di uccelli infestanti è elevata è possibile notare i dissuasori ad aghi installati sulle ringhiere dei balconi onde evitare che questi animali si poggino sulle superfici. Se i volatili vengono allontananti con questo sistema ad aghi di ferro, il rischio di nidificazione in quell’aria è molto più basso. Bisogna infine considerare che gli uccelli infestanti rappresentano una grave minaccia per i condomini in quanto provocano seri danni alle strutture mettendo in pericolo la salute dell’uomo. In questo caso, i costi per l’installazione di sistemi anti-piccione verrà suddiviso tra tutte le unità abitative mentre la gestione del problema dovrà essere eseguita dall’amministratore di condominio.

LE MISURE IGIENICHE SONO FONDAMENTALI PER LA PROTEZIONE DEL CIBO DALLA CONTAMINAZIONE DA PARTE DEGLI UCCELLI VOLATILI

Ogni fase di produzione degli alimenti, dalla semina, alla crescita, al raccolto, fino a quando arrivano sulle nostre tavole può essere un’attrattiva per differenti specie di uccelli. Dovunque si trovino o siano conservate materie prime o prodotti, gli uccelli (e altri animali) possono utilizzarli imparando la loro dislocazione. L’insorgere di questo problema può portare alla contaminazione del cibo con escrementi di uccelli, penne e altri materiali; la conseguenza è il pericolo di trasmissione di malattie e la perdita economica associata alla contaminazione dei prodotti alimentari a causa degli uccelli. La comparsa di escrementi nella frutta o sugli ortaggi freschi o negli imballaggi non da certo fiducia agli acquirenti sulla sicurezza del cibo coinvolti; proprio per questo esistono precise norme al proposito.

Come Tutelare la Salute – Le Malattie degli Uccelli

Il problema principale della presenza degli uccelli a contatto con i prodotti alimentari destinati all’uomo o agli animali domestici è la potenziale trasmissione di malattie. Gli uccelli selvatici sono portatori di molti organismi patogeni che sono trasmissibili all’uomo e la loro presenza, dei loro escrementi, piume o materiali dei loro nidi negli alimenti può renderli non vendibili. La frequenza con cui l’uomo contrae malattie dagli uccelli è sconosciuta soprattutto a causa di grandi difficoltà nel determinare le origini di molte malattie. Comunque due casi occorsi in Inghilterra possono ben illustrare i rischi di trasmissione. Il primo risale al 1984, quando un’epidemia della così detta “Malattia di Newcastle” che colpisce i polli, fu scoperta in un deposito di Liverpool, dove erano immagazzinati ingredienti per cibo per polli e dove furono trovati colombi morti o comunque morenti a causa di un paramixovirus. Il cibo fatto con quegli ingredienti fu distribuito in tutta l’Inghilterra, facendo contrarre la Malattia di Newcastle a sette gruppi di polli che furono successivamente soppressi. Il secondo caso ci porta nel nord-est dell’Inghilterra dove una esplosione di un’epidemia di Campylobacter nell’uomo fu scoperta per la presenza dell’organismo patogeno nel latte; questo era stato contaminato dalle cornacchie (Corvus monedula) che avevano bucato i tappi delle bottiglie usate per la sua distribuzione nelle case. Alcune persone che avevano bevuto il latte senza prima bollirlo soffrirono di brutti avvelenamenti da cibo. Sebbene non si possa quantificare il rischio di contrarre queste malattie, questi esempi dimostrano chiaramente che il rischio esiste. Gli organismi potenzialmente patogeni coinvolti possono essere virus, batteri, funghi e loro spore, protozoi parassiti, endoparassiti multicellulari, ectoparassiti e allergeni. Per di più gli escrementi degli uccelli, se bagnati, possono divenire scivolosi e contribuire così ad ingenerare difficoltà al traffico od incidenti (ciò accade specialmente sotto i posatoi notturni degli storni od in punti di particolare accumulo di escrementi di colombo ndt).
falconeria contro i piccioni
Falconeria Contro i Piccioni

Danni e Problemi Causati dai Piccioni I piccioni sono volatili estremamente dannosi per l’ambiente domestico: sono portatori di malattie; il loro guano è dannoso per