Pulizie e Sanificazione per Ambienti più Sani

Sanificazione Contro COVID-19

Mai più come in questo periodo si sono rese necessarie le attività di sanificazione e disinfezione, oggi potenziate in quanto unica arma che abbiamo in possesso per contrastare il proliferare del Corona Virus.

A seguito dei recenti episodi legati alla diffusione del Coronavirus Covid-19 , comunichiamo che la nostra società, in collaborazione con Anticimex, è in grado di offrire rapidamente interventi di disinfezione ambientale in tutta Italia e in Europa.

Contea di Saratoga - Contea di Schenectady

L’obiettivo che la nostra ditta si pone nel settore di Pulizia e Sanificazione è elevare al massimo lo standard di pulizia ed igiene e perseguire il miglior costo in uso per mq da pulire.
Aspetti raggiungibili solo attraverso metodologie d’intervento, attrezzature e qualificazioni del personale tecnico.

Un’ambiente pulito è sicuramente il fine ultimo della nostra società: rende la vita piacevole e sicura, in un ambiente di lavoro favorisce la produttività.

Il nostro team pianifica ed elabora piani di pulizia digitali personalizzati a seconda delle necessità dei clienti; è solo dopo un’accurata fase di analisi dell’immobile o “check-list“, in cui prende in esame le varie tipologie di aree e superfici da trattare e individua il prodotto ottimale da usare, che potrà garantire il miglior risultato possibile.

Operiamo in tutti gli ambienti per renderli sicuri.

In particolar modo, gli ambienti esposti a maggior rischio, come gli ospedali e ambienti sanitari come l’obitorio (decontaminazione e pulizia post decesso), ma anche uffici, ristoranti e negozi, hanno bisogno di una sanificazione periodica professionale.

Scopri come richiedere le nostre sanificazioni negozi Roma: i tuoi clienti si sentiranno rassicurati e liberi di fare acquisti anche in un periodo di pandemia, come quello attuale.

Pulizie e Sanificazione
Personale qualificato per la Sanificazione.

E’ obbligatorio, per tutti gli operatori, frequentare corsi di formazione/aggiornamento per quanto riguarda le pulizie e la sanificazione. Per capire quanto sia indispensabile la fase della formazione, basti pensare ad esempio al complesso uso di detergenti acidi, alcalini, neutri, antistatici, sgrassanti, concentrati, universali, solventi, spray a secco, disinfettanti, deceranti, lucidanti e autolucidanti etc.

 

Garantiamo una vasta gamma di soluzioni per soddisfare le richieste più esigenti e risolvere le problematiche più diversificate. Chiama subito per ricevere consulenza professionale qualificata, insieme ad un sopralluogo e preventivi gratuiti!

La prevenzione contro le infezioni e le intossicazioni alimentari è senza dubbio legata, in modo molto importante alla pulizia dell’ambiente e delle attrezzature. C’è da dire comunque, che la semplice “pulizia”, l’impressione visiva di pulito, non è sempre garanzia di igiene.

Il concetto di sanificazione  infatti, necessita una distinzione tra la “detergenza”, consistente nella pura e semplice rimozione dello sporco evidente, e la disinfezione, che richiede invece, un processo molto più complesso, al fine di eliminare i microrganismi potenzialmente nocivi, che sono  presenti nell’ambiente, sulle attrezzature e sulle stoviglie.

La Sanificazione: Il primo passo contro i virus

Ricerche in campo scientifico hanno dimostrato che una buona detersione delle superfici e degli ambienti può contrastare lo sviluppo di virus e batteri. Con l’emergenza in corso di Corona Virus, non avendo a disposizione vaccini o medicinali utili a contrastarlo, l’utilizzo di detergenti e soluzioni alcoliche si è dimostrato efficace ad uccidere il virus.

Se desideri effettuare una sanificazione ambientale in cucine, mense di ospedali o case private non esitare a contattarci per conoscere i tempi dell’operazione.

Eliminare dalle superfici lo sporco visibile, ad esempio olio, grasso, zuccheri, costituisce la prima fase di sanificazione in cucina., e questo riguardo le superfici presenti nell’ambiente che possono essere di due tipi diversi: lisce (vetro, ceramica, materie plastiche); rugose (per esempio i metalli e il marmo), porose (il legno) e fibrose (i tessuti).

E’ il tipo di superficie e di sporco che determinano la corretta sanificazione, la quale richiede che si presti attenzione a diversi fattori: la temperatura, il tempo di azione del prodotto sulla superficie, l’azione meccanica ed infine il tipo e la concentrazione del detersivo.

Usare acqua calda consente di rendere lo sporco più molle, favorendo la decomposizione dei residui e facilitandone quindi la rimozione.
Nel caso di sporco abbondante e quindi di difficile distacco, il tempo in cui il prodotto rimane in contatto con le impurità è un fattore fondamentale, così come nel caso di un  lavaggio eseguito dopo un intervallo di tempo lungo, forse parecchie ore (in quanto la sporcizia aderisce più tenacemente alla superficie). A livello domestico, la pratica più diffusa è la pulizia manuale che, se seguita da un’adeguata disinfezione, e  ben eseguita, dà ottimi risultati, in quanto permette di operare a temperatura sufficientemente elevata (soluzione a 40-45 °C), anche se con tempi di applicazione e concentrazione di prodotti più alti di quelli richiesti dall’uso di metodologie meccaniche (lavastoviglie, lavatrice).

In ogni caso, la detergenza efficace deve tenere conto di una fase fondamentale: il risciacquo, che deve essere  svolto con la stessa attenzione con cui si svolge la fase di lavaggio. Per risciacquare un contenitore bisogna rivoltarlo e bagnarlo all’interno con un getto d’acqua così da permettere alla stessa di uscire rapidamente verso il basso, anziché riempire il suddetto contenitore di acqua e poi svuotarlo. In questo modo si risparmieranno tempo e acqua.

La Disinfezione: Il secondo passo

La disinfezione, che ha lo scopo di eliminare lo sporco visibile, non è comunque efficace nell’eliminazione di germi nocivi, presenti sulle attrezzature a seguito del loro uso. E’ quindi necessario compiere un’operazione complementare la disinfezione. Ciò ha lo scopo di provocare una significativa diminuzione del numero di germi nocivi presenti sulle attrezzature, sugli utensili e nell’ambiente.

Da non confondere la pratica di disinfezione con quella di sterilizzazione; quest’ultima infatti, molto più complessa ed articolata, riguarda la completa eliminazione di ogni forma microbica vivente, comprese le spore.
A  livello domestico, più che la sterilizzazione, si pratica la disinfezione, che non si applica tanto alle stoviglie e agli utensili di cucina, per i quali ci si limita a un’accurata disinfezione, ma si rivolge piuttosto alla sanificazione di superfici di lavoro: tavoli, lavelli ecc..

sanificazione con ozono
Sterilizzazione professionale.

Il processo di disinfezione richiede una semplice ma significativa attenzione alle procedure. Ad esempio: l’inversione dei due processi, quello di disinfezione vanifica l’intero processo.
Utilizzare un disinfettante prima d’aver eliminato completamente lo sporco visibile, non permette di raggiungere un livello di igiene accettabile, anzi vanifica il passo più importante la disinfezione.

I sistemi di pulizia e sanificazione

Sanificare utilizzando sistemi chimici significa essenzialmente usare prodotti liquidi ad azione disinfettante, quelli di fatto più utilizzati nel settore alimentare.
Questi possono essere composti da sostanze di natura inorganica (acidi, alcali) od organica (per esempio l’alcol, i composti dell’ammonio quaternario) e agiscono danneggiando per contatto le strutture vitali dei microrganismi.
Qualora i residui dei prodotti utilizzati non siano eliminati in altro modo (per esempio, per evaporazione), è necessario procedere a un risciacquo finale con acqua potabile, da compiersi con particolare cura affinché non si depositino residui tossici di disinfettante sulla superficie che è stata pulita.

Sanificazione degli Ambienti

La sanificazione degli ambienti consiste nell’applicazione di una soluzione detergente sulle superfici piane degli stessi variamente dislocati negli ambienti oggetto del servizio di sanificazione; tale soluzione detergente ha il compito di rimuovere lo sporco dalle superfici con le modalità precedentemente descritte.

La mancata applicazione di un corretto processo di lavaggio non consente l’efficacia dei procedimenti eventuali di disinfezione delle superfici, rendendo, di fatto, non raggiungibile l’obiettivo d’igiene per l’ambiente oggetto del trattamento. La scelta dell’utilizzo di codici colore, al fine di rendere identificabili i dispositivi destinati alle diverse aree di rischio per la sanificazione, consente di evitare la possibile commistione di questi dispositivi, con il rischio di trasferire potenziali contaminanti ambientali da zone ad alto e medio rischio a zone a basso rischio, dove la frequenza di sanificazione è inferiore.

disinfettante - Pulizia

Ai fini della sanificazione degli arredi sono necessari:

  • secchiello blu per interventi su arredi in area degente;
  • secchiello giallo per interventi su arredi in area lavabo;
  • secchiello rosso per interventi su arredi in area wc;
  • panno di colore blu per applicazioni su arredi in area degente;
  • panno di colore giallo per applicazioni su arredi in area lavabo panno di colore rosso per applicazioni su arredi in area wc;
  • detergente da utilizzarsi per la preparazione della soluzione sanificante.

Sequenza d’intervento:

  1. Predisporre un quantità d’acqua in ciascun secchiello e procedere alla preparazione della soluzione sanificante dosando nell’acqua preparata la quantità di detergente concentrato previsto dalle indicazioni d’uso riportate in etichetta;
  2. Immergere il panno di lavoro nella soluzione preparata nel secchiello di colore a esso corrispondente e mantenerlo costantemente immerso nella soluzione;
  3. Bagnare uniformemente le superfici dei vari arredi da sanificare utilizzando il panno di colore corrispondente all’area di suo riferimento;
  4. Lasciare agire il detergente per il tempo necessario all’asciugatura e, comunque, per almeno 5 minuti;
  5. Riassorbire, eventualmente, con il panno ben strizzato, la soluzione precedentemente applicata;
  6. Rinnovare la soluzione nei secchielli a ogni cambio di locale;
  7. A termine lavoro svuotare e sciacquare i secchielli, lavare i panni e predisporli in modo che sia assicurata una rapida asciugatura.

Pulizia e Disinfezione dei Servizi Igienici

La prestazione consiste nella pulizia e disinfezione di pavimenti, pareti e apparecchiature igienico sanitarie presenti nei locali adibiti a servizio igienico, docce, vuotatoi, bagni. I servizi igienici nelle aree sanitarie rivestono una particolare importanza determinata sia dalle variabili igieniche connesse all’utilizzo specifico dell’area, sia con riferimento all’impatto visivo e percettivo che in generale assume il servizio igienico nell’opinione di qualità percepita dall’utenza.

Per la prestazione sono necessari:

  • Carrello di servizio provvisto di pianali per l’alloggio dei materiali d’uso e di rifornimento: secchielli di diverso colore, portasacco per raccolta rifiuti e sistema duo mop;
  • Paletta per immondizia e scopa;
  • Panni di diverso colore, panno spugna, guanti, flaconi vaporizzatori, flaconi applicatori, materiali di rifornimento igienico sanitari;
  • Detergente e disinfettante;
  • Detergente disincrostante non corrosivo verso cromature e smalti;
  • Profumatore per ambienti.
Bagno pubblico - Bagno

Sequenza d’intervento:

  1. Controllare che il carrello di servizio sia predisposto con tutto l’occorrente per le prestazioni da eseguire;
  2. Fare scorrere l’acqua all’interno del lavabo e tazze wc al fine di eliminare eventuali residui presenti sulle superfici;
  3. Vaporizzare il detergente pronto per l’uso, contenuto nel flacone vaporizzatore, su tutte le superfici delle apparecchiature igienico sanitarie e sui rivestimenti murali adiacenti;
  4. Svuotare i contenitori porta rifiuti e sostituire i relativi sacchetti se presenti;
  5. Controllare ed eventualmente rifornire i distributori di materiale igienico sanitario;
  6. Raccogliere con paletta e scopa i residui di varia natura che giacciono sul pavimento;
  7. Preparare nei secchi colorati la soluzione di detergente, immergendo in ognuno il panno di colore corrispondente;
  8. Strizzare il panno e, dopo averlo debitamente ripiegato, rimuovere la soluzione di detergente precedentemente vaporizzata, utilizzando il panno di colore corrispondente alla superficie cui è destinato, risciacquandolo;
  9. Bagnare periodicamente le superfici soggette a scorrimento d’acqua, utilizzando la soluzione detergente decalcificante preparata nell’apposito secchio e applicata mediante il panno spugna;
  10. Risciacquare abbondantemente con acqua le superfici precedentemente irrorate;
  11. Vaporizzare il disinfettante sulle superfici precedentemente trattate con il detergente;
  12. Vaporizzare il profumatore d’ambiente nel locale;
  13. Stendere sul pavimento, mediante il mop, la soluzione detergente preparata, procedere all’asciugatura della superficie trattata;
  14. Stendere un velo uniforme di disinfettante sul pavimento e lasciare asciugare: a termine del lavoro lavare e bonificare i materiali e gli attrezzi usati.

Pulizia delle Superfici Verticali

La prestazione consiste nel rimuovere lo sporco aderente alle superfici verticali lavabili di varia natura, comprese quelle vetrate, mediante soluzioni detergente e successiva asciugatura eseguita manualmente.

Ai fini della prestazione sono necessari:

  • Tergivetro
  • Vaporizzatore
  • Asta telescopica
  • Raschietto
  • Secchio
  • Pelle scamosciata
  • Panno spugna
  • Nastro adesivo in materiale cartaceo o, meglio, isolante
  • Detergente neutro per superfici interne
  • Detergente sgrassante per superfici vetrate esterne
  • Detergente disincrostante per superfici piastrellate soggette a scorrimento d’acqua.
Disinfettante - Igienizzante mani

Sequenza d’intervento:

  1. Coprire eventuali prese elettriche con nastro isolante;
  2. Rimuovere possibili incrostazioni tenaci mediante l’apposito raschietto;
  3. Preparare nel secchio di lavoro la soluzione detergente utilizzando il prodotto specifico per tipo di sporco da rimuovere;
  4. Bagnare la superficie con il vaporizzatore o il panno spugna impregnati di soluzione detergente, procedendo dal basso verso l’alto e interessando i bordi con l’ultimo passaggio di bagnatura;
  5. Asciugare inizialmente i bordi alti e laterali e i relativi infissi mediante il panno strizzato (nel caso di superfici vetrate);
  6. Procedere alla completa asciugatura dell’intera superficie utilizzando l’apposito tergivetro e operando dall’alto verso il basso;
  7. Completare l’intervento con l’asciugatura del pavimento sottostante.

Lavaggio Manuale dei Pavimenti

La prestazione consiste nell’asportazione dai pavimenti dello sporco aderente, attraverso ‘impiego di soluzioni tensioattive, di conseguenza la prestazione necessita dei seguenti dispositivi e materiali:

  • carrello duomop, dotato di due secchi per l’acqua di colore differente, pressa e pinza per frangia mop con manico;
  • frangia mop;
  • detergente neutro universale per lavaggi di manutenzione;
  • detergente sgrassante di superfici con sporco grasso;
  • detergente “lavaincera” per ripristino di trattamenti polimerici;
  • detergente disincrostante per lavaggi decalcificanti.

Sequenza d’intervento:

  1. In uno dei due secchi si predispone l’acqua in cui si aggiunge la quantità precisa e stabilita, secondo le indicazioni del produttore, del prodotto chimico detergente concentrato scelto;
  2. Immergere il mop nel secchio per farlo impregnare della soluzione;
  3. Ridurre l’eccesso di soluzione strizzando lievemente il mop;
  4. Passare il mop sulla pavimentazione per bagnare la superficie;
  5. Immergere il mop nell’altro secchio per sciacquarlo e liberarlo dai residui sporchi raccolti, strizzare il mop energicamente, successivamente si riprendono le operazioni come nelle fasi precedenti
  6. Lavare materiali e attrezzi usati a fine lavoro.

DISINFEZIONE DEI PAVIMENTI

La prestazione consiste nello stendere su pavimenti, già puliti, una soluzione disinfettante uniformemente distribuita.

Ai fini della prestazione sono necessari:

  • spazzolone autoalimentato, dotato di serbatoio incorporato, piastra erogatrice a pavimento snodata e sistema di regolazione per la distribuzione controllata della soluzione disinfettante;
  • tanica graduata per la preparazione della soluzione con cui alimentare il serbatoio dell’attrezzo di lavoro;
  • tessuti applicatori;
  • in alternativa al precedente sistema duomop con frange dedicate: disinfettante concentrato per la preparazione della soluzione da distribuire sul pavimento.
Mocio - Pulizia

Sequenza d’intervento:

  1. Preparare nella tanica graduata la soluzione disinfettante da tenere a disposizione per il regolare rifornimento del serbatoio dello spazzolone autoalimentato: riempire i serbatoio per i 3/4 della sua capacità, posizionare il tessuto applicatore sotto la piastra erogatrice dello spazzolone e inumidirlo preventivamente prima di farlo scorrere sul pavimento;
  2. Per l’utilizzo del sistema duomop provvedere alla preparazione della soluzione in secchio dedicato;
  3. procedere alla distribuzione della soluzione sul pavimento in maniera uniforme in modo tale che il pavimento rimanga bagnato almeno per 5 minuti; 
  4. Intervenire prima lungo i bordi del locale per poi coprire il resto della superficie operando dalla zona opposta al punto di entrata e retrocedendo verso l’uscita del locale;
  5. Sostituire il panno applicatore usato a ogni cambio di locale o in ogni caso dopo 30/40 mq di superficie trattata;
  6. Sostituire la frangia mop, qualora utilizzata, al passaggio ad altro locale;
  7. Provvedere a fine lavoro al lavaggio dei tessuti applicatori e delle frange mop impiegate.

Prodotti per Sanificazione

Opomicrobia è un battericida, funghicida, disinfettante, antimicrobico, insetticida e deodorante, (indicato per ambienti pubblici ed abitazioni, utilizzabile anche per zone frequentate da animali) è anche un insetticida naturale, estratto dai fiori del ‘chrisanthemum’, quindi altamente biologico.

Il Trattamento di Sanificazione viene applicato, dopo una pulizia intensiva ed accurata, su arredamenti in tessuto ed imbottiti (salotti, tappezzerie, tendaggi), materassi, moquettes, tappeticombatte e previene lo sviluppo di batteri, acari, funghi, microbi etc. ed è quindi indicato contro le allergie, rimuovendo inoltre gli odori generati da macchie organiche preesistenti.

L’Opomicrobia, un disinfettante ad ampio spettro utile contro la maggior parte di batteri e microbi, è anche molto efficace contro gli scarafaggi di tappeti e moquettes, pidocchi e altri parassiti. Indicato per trattamenti contro formiche, forbicine, cimici da letto ed altri insetti nocivi, efficace contro pulci zecche (presenti soprattutto nelle cucce e giacigli di animali in genere), è idoneo per l’eliminazione di millepiedi, mosche, zanzare e vespe inoltre è efficace contro la maggior parte di germi gram positivi e gram negativi, batteri e virus influenzali, è consigliato quindi:

  • negli ospedali
  • sale operatorie e di pronto soccorso
  • sale d’attesa mediche e dentistiche
  • corsie ospedaliere
  • obitori, laboratori di patologia, nursery
  • ambulatori e cliniche veterinarie
  • scuole
  • hotels
  • motels
  • ristoranti
  • abitazioni

La sua applicazione è indicata nella Sanificazione di:

  • Stanze deposito rifiuti
  • Servizi di rimozione rifiuti
  • Aree di stoccaggio e cantine
  • Aree di raccolta e condensazione di acque e drenaggio
  • Servizi di Ristorazione
  • Servizi di disinfestazione
  • Negozi di mobili usati e merci usate, come abiti e calzature
  • Cinema, (gallerie, platee, stands)
  • Corridoi di Bowlings
  • Palestre
  • Ambulatori veterinari
  • Lavanderie e tintorie (in particolar modo dove viene raccolto il guardaroba sporco)
  • Negozi di antiquariato e brocantage
  • Negozi di mobili usati etc…
Pulizie e Sanificazione

logo Ecologica Srl

Pensa differente, Pensa ECOLOGICA
Dal 1997 offriamo i nostri servizi con orgoglio in tutta Italia.

pensa ecologico



Telefono: 800 68 50 65
Email: [email protected]

Contattaci per richiedere informazioni dettagliate!

Riceverai un preventivo personalizzato per te.

Pulizie e Sanificazione per Ambienti più Sani

Richiedi Informazioni per Pulizie e Sanificazione per Ambienti più Sani

Argomenti Correlati a Pulizie e Sanificazione per Ambienti più Sani

pulire senza avvelenarsi
Pulire Senza Avvelenarsi

Intossicazioni da Prodotti per Pulizia: Come Pulire Senza Avvelenarsi? La maggioranza degli incidenti domestici, malesseri avvelenamenti ecc. sono causati dall’uso

trattamento superfici
Trattamento Superfici

Trattamento Superfici Post Posatura Appena posati i pavimenti hanno uno splendido aspetto lucido e levigato, ma col passare del tempo